Recensione cuffie KB EAR KS2 in-ear monitor

Cuffie KB EAR KS2

27,99€
7.8

Qualità-prezzo

9.0/10

Qualità audio

7.5/10

Qualità costruttiva

7.0/10

Pro

  • Qualità del basso
  • Design e cavo
  • Facili da gestire

Contro

  • Impasto medio-alti
  • Impronte sulla scocca

Abbiamo avuto modo di conoscere il brand KB EAR ascoltando le IEM da loro prodotte. Riescono sempre a sbalordire in quanto propongono prodotti low cost ben suonanti, con una cura all’estetica molto importante. Avevamo testato per voi le Robin che sono le nostre preferite sulla fascia di prezzo di circa 50-60€. Oggi vogliamo parlarvi di un prodotto più economico, circa 30€ se acquistato dall’Italia. Le cuffie KB EAR KS2 sono un modello più basic nelle caratteristiche che restituisce un audio piacevole. Nei successivi paragrafi vedremo le sue caratteristiche nel dettaglio, dai pregi ai difetti.

Unboxing delle KB EAR KS2

La confezione non ha nulla di particolare, si ispira molto a quella proposta da altre aziende per prodotti di simil costo. Rispetto alle Robin manca una custodia ma è giustificabile per il prezzo proposto. Il cavo delle KB EAR KS2 è intrecciato, al tatto resistente e flessibile anche se i connettori sono in plastica. Non mancano gommini di ricambio di misura diversa.

Design KB EAR KS2 in-ear monitor

Il materiale plastico utilizzato ha pregi e difetti. Il pregio è dato dal logo stampato sopra, con il nome del modello nella parte superiore. Altro pregio è l’effetto lucido che si crea su tutto il case. Purtroppo però, in quanto lucido, questa lavorazione evidenzia le impronte lasciate sulle cuffie che ne rovinano un po’ l’estetica. Il connettore è il classico 2 pin da 0.78mm. Si incastra molto bene con il connettore presente sul cavo.

Specifiche tecniche

Le KB EAR sono cuffie dotate di driver dinamico con un’armatura bilanciata: Driver Ibrido. Hanno una risposta in frequenza tra 20 e 20kHz con una sensibilità di 106dB con un margine di 3dB. Il connettore è il classico 3.5mm. Sono molto semplici da pilotare, pensate appositamente per essere utilizzate anche in mobilità con lo smartphone o pc; infatti hanno un’impedenza di 16 ohm.

Come suonano?

Le abbiamo ascoltate con diversi amplificatori portatili e non, anche con combo come topping E50+L50. In linea generale sono cuffie che esaltano il basso, rendendolo sufficientemente profondo e dettagliato. In particolare vi racconteremo l’esperienza con i vari amplificatori e dac

Ascolto con iFi XCan:
Grazie alle possibilità dell’xBass offerto dell’XCan, l’impronta delle cuffie KB EAR KS2 sui bassi si evidenzia molto, mandando un po’ in confusione la parte medio/alta. Tutto però si riesce a bilanciare attivando la modalità 3D, che ne allarga lo spazio artificialmente e dà più dettaglio al medio. Sono cuffie con l’impronta del brand KB EAR, con una timbrica piacevole e ben suonante in rapporto al suo costo. Ovviamente il tutto è molto limitato in estensione ma comunque offre un ascolto discreto. Il medio è presente sulle voci. Abbiamo effettuato i nostri test con classici ben registrati e in quei casi le voci erano bilanciate, ma in tutti gli altri brani erano in primo piano, mandando un po’ in confusione il resto. Il tutto sempre con quel tocco di basso V-shape che contraddistingue le cuffie.

Ascolto con combo E50+L50
Qui la situazione è leggermente differente. La presenza del basso c’è ma non in maniera marcata come con l’attivazione dell’XBass che compie un’equalizzazione che spinge quella parte del suono. Il suono è sempre sulla parte medio-bassa con un medio controllato e che in questo caso spinge leggermente indietro le voci ma sempre più in avanti del resto. La parte bilanciata non genera sibilii importanti come spesso accade, quindi significa che il brand ha compiuto un buon lavoro.

L’ascolto effettuato con lo smartphone è sulla stessa linea, basso evidente e ben definito, con un alto a volte confusionario ma dall’ascolto piacevole. Il medio se mandato in confusione con una sua forte presenza di strumenti, tende ad impastare, ma nel complesso è piacevole l’ascolto. Sono cuffie con driver misto, che tendono ad evidenziare una parte del suono e buone per un ascolto rilassato senza troppo impegno.

Buono soprattutto per chi vuole ascoltare musica senza troppo ingombro in mobilità e senza impegno, soprattutto per la musica odierna dove il basso è la sezione più importante del range.

Conclusione

Sono delle cuffie che valgono la cifra spesa, soprattutto per quanto concerne il suono. Il design è semplice, quindi può piacere come non piacere per le impronte che rimangono appena vengono toccate. Le consiglio a chi cerca una cuffia con un basso sufficientemente dettagliato e buono, senza storcere. Non adatte a tecnici del suono o chi cerca maggiore dettaglio sui medio-alti. Nel complesso però sono soddisfacenti e piacevoli all’ascolto senza impegno.

Per l’acquisto potrete trovarle su Amazon al seguente link https://amzn.to/3qo98T2

RisparmiaOnline

Risparmia Online nasce con l’idea di segnalare in tempo reale le migliori offerte, sconti ed i codici sconto presenti sia sul web sia nei negozi fisici.