Recensione Console arcade anni 80′

1 0

Arcade stick

9

Qualità/Prezzo

9.0/10

Versatilità

10.0/10

Materiali

8.0/10

Pro

  • comodità dell’arcade stick
  • possibilità di personalizzare il sistema grazie al Retropie
  • possibilità di sostituire il Raspberry con una versione aggiornata oppure inserire una Pandora’s Box
  • migliaia di giochi inclusi in una sd da 128Gb

Contro

  • soltanto un 1Gb di RAM (sarebbe stato meglio inserire almeno un Raspberry da 2Gb)
  • i giochi per console recenti sono ingiocabili con i joystick (per fortuna si possono collegare i gamepad)
Recensione Console arcade anni 80'

Oggi vi parlo dell’arcade stick console, un pratica console che vi farà tornare negli anni 80′.

CONFEZIONE

  • doppio arcade stick (2 joystick, 6 tasti funzione, 2 tasti COIN, 2 tasti START)
  • alimentatore di tipo EU da 5V e di tipo UK da 5V
  • cavo HDMI
  • 2 tasti di ricambio
  • Raspberry Pi4 model B (all’interno del case)
  • manuale

DESCRIZIONE

Una console pensata per unire la passione retrogaming al feeling classico degli arcade anni ’80.

Questo è il concetto alla base di questa console(come anche di altre che supportano hardware simi Pandora’s Box). Un prodotto commerciale di grande diffusione, che sfrutta un hardware ormai collaudato, come anche il sistema Retropie in continua evoluzione.

Per quanto sarebbe impossibile poter giocare a tutti i titoli presenti in questa console (oltre 14.000 suddivisi in oltre 40 emulatori), rimane il fascino nostalgico di tutti coloro che hanno vissuto l’evoluzione dei videogames.

Dall’Amiga al NES, dal Sega Mega Drive al Game Boy Color, dal DreamCast ai classici arcade da sala giochi… questa console vi permetterà di rivivere appieno i periodi più prolifici del mondo videoludico.

Ci sono alcune precisazioni che fanno fatte su questa arcade stick console. Rispetto a quelle con supporto Pandora’s Box che rappresentano il massimo del prodotto commerciale (inteso come strumento che necessità soltanto di alimentazione, collegamento alla tv e niente di più), questa che possiede il software Retropie presume un minino di dimestichezza per apportare modifiche e correggere errori.

Il problema più comune: la giocabilità su titoli PlayStation, Psp, N64. Questo perché i titoli in questione sono stati realizzati per console e quindi controllati da game pad. In questi casi, la cosa più semplice, è collegare un game pad alla console e giocare come se si stesse utilizzando una Playstation, una Psp o il Nintendo 64.

Alcuni giochi non funzioneranno bene o addirittura non funzioneranno proprio (un esempio è il rom set del Sega Master System). La possibilità di personalizzare la console vi permetterà di accedere, tramite LAN o Wifi, e poter sostituire il rom set e fare le dovute modifiche.

Nota importante

La console vi arriverà (a me è capitato 2 volte su 2) con i led spenti e con il segnale HDMI senza audio! Niente paura!

Aprite la console svitando le 3 viti frontali, vedrete il connettore della striscia led non collegato alla piccola basetta di alimentazione posta sulla destra.

Scheda Raspberry Pi4
Scheda Raspberry Pi4

Sul Raspberry sono presenti 2 porte mini HDMI.

Scheda Raspberry Pi4
Scheda Raspberry Pi4

Il cavo è stato collegato in quella sbagliata, basta collegarlo sull’altra porta disponibile e tutto si risolverà!

Recensione Console arcade anni 80'

Conclusioni

In definitiva, credo davvero sia un’ottima console, in quanto è ricca di caratteristiche e soprattutto davvero personalizzabile.

Trovate il link per acquistarla su Amazon: https://amzn.to/3ro5Vkj

Se volete risparmiare quando acquistate su Amazon vi consiglio di andare a leggere “Come risparmiare su Amazon”


Per altre recensioni, vi consiglio di rimanere aggiornati qui su Risparmia Online.

Diego

Salve, il mio nome è Diego e mi occupo di realizzare piccole recensioni su tanti articoli acquistati su Amazon e altri store in rete. Il mio obiettivo è condividere la mia esperienza personale rappresentando tramite foto, video e descrizioni, una panoramiche dei prodotti.